24.00€

Jeanette Sollén - Ripe when yields to gentle pressure Lp transpa
[LP Gatefold]

Jeanette Sollén - Ripe when yields to gentle pressure Lp transpa
Le mie prime registrazioni erano su un vecchio registratore nella mia camera da letto della mia infanzia. Ho passato molto tempo con quel registratore. Ascoltando la radio e premendo i pulsanti verde e rosso quando qualcosa è piaciuto. E mi sembrava che mi piacesse molto. Una cassetta che ho ancora, da quando avevo circa 6 anni, contiene un arazzo auditivo eclettico pieno di frammenti di ogni genere musicale. E poi, nel mezzo di alcuni hit song, appare il mio canto. Il mio fascino per il registratore crebbe e presto cominciai a registrare interviste con familiari, amici e vicini di casa. Anche le persone casuali che passano per le strade. Ho anche iniziato a registrare le mie canzoni in modo più organizzato, su cassette separate etichettate "Le mie canzoni". A circa 9 anni ho registrato "Stars in Space". Lo ricordo molto chiaramente. Avevo scritto i testi in inglese e la registrazione conteneva vari effetti sonori che avevo aggiunto mentre cantavo, come ad esempio ritmicamente calpestando la ghiaia. La prima riga è andata: lo spazio è un grande mondo nero, pieno di fuoco, li chiamiamo staaaaar - stelle nello spazio, nello spazio, nello spazio, nello spazio ... Ripensando a questi ricordi, posso tranquillamente dire che non è cambiato molto. Il supporto potrebbe essere diverso, ma il registratore è ancora il mio giocattolo preferito. I suoni vocali e ambientali sono ancora il mio materiale principale. E l'esperienza umana in questo universo affascinante e comunicante è ancora il mio argomento di scelta. Potrebbe essere che i mistici abbiano ragione. Forse ci viene davvero chiesto quando entriamo in questo mondo per quale motivo siamo disposti a vivere e, in definitiva, a morire. Quel richiamo all'avventura è abbastanza forte da trascinarci via dal cielo e tornare giù su un pianeta rischioso. Se è così, la mia ipotesi è che ho risposto: comunicazione. Nello specifico, tutte le molte forme di comunicazione piegate tra i vari elementi che abbondano in questo mondo curioso. I suoni, le emozioni, fisicità e manifestazioni. E, naturalmente, musica. Questa è una delle forme di comunicazione più inclusive che io conosca e quella a cui mi riferisco più naturalmente e con più gioia. Se i mistici hanno ragione o no, eccomi qui. Su questa terra In questo momento. Dedicato per essere in comunicazione. Ho studiato musica, arti dello spettacolo, letteratura e religione. Ho suonato in gruppi, scritto pezzi per coro, musica, persino musica da camera, ma il mio obiettivo principale sono stati drammi musicali contemporanei. Con l'accento sulla musica. Raramente è stata coinvolta nella mia lingua parlata convenzionale esistente proprio il lavoro di performance. Ho lasciato che i suoni che apparivano da soli formassero elementi simili a parole. In quel modo ho sentito che i ricettori delle comunicazioni sono rimasti di più aperti e creativi, e meno limitati alle categorie fisse che il linguaggio genera. E questo è importante per me, dato che ho sempre cercato di fare la mia musica accessibile, accogliente e inclusivo a quel livello. Nel mio lavoro che è stato prodotto in collaborazione con altri, le lingue convenzionali sono state usate più spesso. Ci sono storie specifiche da raccontare a volte. Certamente riesco a trovarlo molto intrigante, anche se la mia attrazione per i fenomeni di comunicazione stessa sembra essere la mia infatuazione. Per me, la registrazione è quindi parte di un processo ludico piuttosto che un semplice modo di presentare il mio lavoro al pubblico. Suono, provo e improvvisare con gli altri; armeggiare con il materiale; e infine eseguirlo, quasi sempre dal vivo ma con elementi elettronici. Molti dei miei progetti musicali non furono quindi mai registrati seriamente per l'utilizzo pubblico. E di quelli che lo erano, il processo è stato raramente avviato da me. In quanto tale, il materiale che Dark Companion ora presenta in questa registrazione, con frammenti di lavoro creati negli ultimi 20 anni, sono stati tutti catturati da quelli con più lungimiranza di me. Ti devo tutta la mia più profonda gratitudine (Dark Companion). Negli ultimi anni non ho fatto molta musica perché sono stato profondamente coinvolto negli studi accademici, oltre a gestire un centro culturale che supportava il ruolo della musica e di altre espressioni artistiche e socio-culturali all'interno della mia comunità locale. Max e Dark Companion ha supportato molto e ha compreso che la nuova musica che vive dentro di me deve ancora trovare il tempo e spazio per materializzarsi in qualsiasi modo presentabile. Nel frattempo, hanno suggerito questa compilation. Che regalo Grazie. Jeanette Sollén, settembre 2018 Come spesso accade, mi sono imbattuto nella musica e nell'arte di Jeanette solo per caso. All'epoca ero solo un critico musicale e giornalista. Immediatamente la contattai e poco dopo la intervistai per la rivista italiana Rockerilla. Sono rimasto molto sorpreso che nessuno pubblicasse la sua musica straordinaria. Jeanette e io alla fine ci siamo incontrati per cena a casa mia e abbiamo avuto una serata meravigliosa scambiandoci idee. Mi ha dato il suo solo cd autoprodotto contenente molti pezzi inediti, che coprono circa venti anni di musica. Questi pezzi sono stati scritti principalmente per opere teatrali e spartiti. Quando ho iniziato Dark Companion Records nel 2015, ho incaricato Jeanette di scrivere un album per la nostra etichetta. Mentre sta lavorando a questo nuovo progetto, io e Annie abbiamo avuto l'idea di collezionare alcune delle sue opere passate in questo album. La sua musica mi stupisce ancora. Che incredibile abilità musicale ha lei. Nella musica di Jeanette ho sentito molti artisti che l'hanno influenzata: dal lavoro fondamentale di Meredith Monk al minimalismo, al classico postmoderno, alla scuola di Darmstadt e al rock progressivo. Spero che questa prima uscita le porti il ​​pubblico più ampio che lei merita assolutamente. Quindi spero che questo disco ti porti la stessa gioia che provo quando sento quelle voci del regno settentrionale che sospendono il tempo, i sassofoni visionari iper-cubici e gli zit il suono mi rimane ancora nelle orecchie. Max Marchini, giugno 2018
Recensioni

I clienti che hanno questo preso quest prodotto lo hanno anche comprato?????
Paul Roland - Grimmer Than Grimm  LP Gatefold
Paul Roland - Grimmer Than Grimm LP Gatefold
Ricerca Veloce
 
Usa parole chiave per cercare il prodotto desiderato.
Ricerca avanzata
Categorie
Boxset (5)
CDs-> (275)
Libri (7)
CD+DVD (7)
DVDs-> (16)
Vinili-LPs-> (38)
  B (1)
  N (1)
  S (2)
  V (1)
  G (1)
  A (2)
  C (6)
  D
  L (3)
  M (3)
  O (8)
  P (1)
  R (6)
  T (2)
  W (1)
Abbigliamento e gadgets (2)
DVD+Book (1)
Produttori
0 prodotti
Info Produttore
Altri prodotti
Lingue
English Italiano Espanol German
Valute
Parse Time: 0.158s